SpoTTe

blogBrand-news.itAudipress 2023/III, trend stabile per la lettura dei quotidiani e dei periodici in Italia. Cresce del 2,5% la replica digitale
, Audipress 2023/III, trend stabile per la lettura dei quotidiani e dei periodici in Italia. Cresce del 2,5% la replica digitale

Audipress 2023/III, trend stabile per la lettura dei quotidiani e dei periodici in Italia. Cresce del 2,5% la replica digitale


, Audipress 2023/III, trend stabile per la lettura dei quotidiani e dei periodici in Italia. Cresce del 2,5% la replica digitale

Nei nuovi dati Audipress 2023/III approvati e distribuiti da Audicom, relativi alla rilevazione dell’anno mobile da gennaio a dicembre 2023, emerge un comparto stampa in sostanziale stabilità (-0,7%), che raggiunge 31,6 milioni di individui in Italia che negli ultimi 30 giorni hanno letto o sfogliato un titolo stampa su carta e/o replica, pari al 60,7% della popolazione dai 14 anni e oltre.

I Quotidiani e i Periodici hanno raggiunto complessivamente il 62,9% degli uomini e il 58,7% delle donne, il 58,6% dei 14-24enni, il 59% dei 25-44enni e il 61,9% dei 45 anni e oltre, il 66,1% dei residenti nell’area Nord-Ovest, il 68,3% dell’area Nord-Est, il 60,1% dell’area Centro, il 57,3% dell’area Sud e il 42,1% delle Isole.

Il 69% degli individui di fascia superiore e media superiore ha sfogliato o letto almeno un titolo,  il 61,5% di fascia media e il 53,5% di fascia media-inferiore e inferiore e, tra le condizioni professionali più coinvolte, troviamo il 72,7% degli imprenditori, dirigenti e liberi professionisti, il 64,7% dei negozianti e artigiani, il 64,3% dei pensionati, il 63,1% degli impiegati, il 60,6% degli studenti e il 58,2% degli operai dell’industria e dell’agricoltura.

La copia digitale replica raggiunge 7,3 milioni di lettori, con un incremento del 2,5% rispetto all’edizione precedente e a perimetro omogeneo. In particolare vale per i Quotidiani (+2,1%) e i Mensili (+1%) e per il segmento di lettori dai 45 anni e oltre (+4,4%) che, più in dettaglio, vede crescere del 6,3% la fascia tra i 55 e i 64 anni.

, Audipress 2023/III, trend stabile per la lettura dei quotidiani e dei periodici in Italia. Cresce del 2,5% la replica digitale

I Quotidiani (-1,4%) registrano 1,6 milioni di lettori su carta e/o digitale replica di almeno una testata in un giorno medio e 17,1 milioni di letture, acquistate direttamente o in abbonamento (61,4% delle letture) e con una frequenza di lettura alta (59% delle letture) che va da 4 a 7 giorni la settimana. I quotidiani più letti sono nell’ordine La Gazzetta dello Sport, Corriere della Sera, La Repubblica, Corriere dello Sport Stadio, La Stampa, Il Sole 24 Ore.

I Settimanali (-1,7%) contano su 12,7 milioni di letture e una frequenza di lettura alta nel 44,6% dei casi – da 9 a 12 numeri in tre mesi – o media nel 35,2% dei casi – da 4 a 8 numeri in tre mesi – e un’abitudine all’acquisto diretto – personale o in famiglia o in abbonamento – nel 75,2% dei casi. Il lettorato è composto nel 67,4% dei casi da donne, da individui diplomati con licenza media e superiore (71,9% dei casi) e di 55 anni e oltre (nel 49,3% dei casi). I più letti sono Sorrisi e Canzoni Tv, Chi, Settimanale DiPiù, Oggi, Famiglia Cristiana, Grazia.

I Mensili (-0,6%) raggiungono 12,2 milioni di letture negli ultimi 30 giorni caratterizzate da una frequenza di lettura media – da 4 a 8 numeri in 12 mesi – nel 43,7% dei casi e da un elevato livello di ingaggio, considerando il 72,7% dei casi in cui la rivista viene acquistata individualmente o da un familiare o in abbonamento. La distribuzione è bilanciata tra donne (il 54,6% dei lettori) e uomini (il 45,4% dei lettori) e nelle differenti fasce d’età. I più letti sono Focus, GialloZafferano, Cosmopolitan, Amica, Marie Claire, Dove.

SCARICA I DATI

SCARICA LE INFOGRAFICHE DI SCENARIO



Source link

logo 2024 250

SpoTTe®
di Luca Sacchettino

2009-2023 © Tutti i diritti riservati
Web & Desig by SpoTTe
SpoTTe® è un marchio registrato